Fish pedicure

Come aprire un centro di fish pedicure

fish-690227_640

La fish therapy è una pratica di origine mediorientale che consiste nell’immergere parti del corpo in vasche dove sono presenti alcuni pesci che rimuovono le cellule morte dall’epidermide. Anche se in alcuni Paesi, come la Turchia, questa pratica è considerata terapeutica, nella maggior parte dei Paesi occidentali la fish therapy, a dispetto del suo nome, ha finalità puramente estetiche (quindi meglio definirla fish pedicure, visto che la parte più spesso oggetto di questi trattamenti sono i piedi).

In Italia la fish pedicure non è disciplinata a livello normativo, anche a causa del numero ancora basso di centri specializzati in questa pratica.

REQUISITI E ADEMPIMENTI BUROCRATICI: Questo vuoto normativo rende oggettivamente complesso capire quali requisiti e adempimenti burocratici servano per aprire un centro di fish pedicure.

In Emilia Romagna, ad esempio, non sono richiesti particolari requisiti professionali per l’apertura di questi centri (in tal senso si è espressa nel luglio 2015 la Commissione Regionale Artigianato, per maggiori informazioni clicca qui).

In Lombardia, al contrario, è necessario essere in possesso della qualifica di estetista di cui alla Legge 1/1990.

Una volta appurato quali requisiti la vostra Regione richiede per lo svolgimento dell’attività, occorre presentare apposita SCIA presso il Comune competente e la Comunicazione ASL, come un normale centro estetico (per maggiori informazioni visita la nostra pagina su come mettersi in proprio).

Attenzione però che in alcune Regioni, come la Lombardia, occorre anche ottenere un’autorizzazione dai servizi veterinari del Comune per la detenzione dei pesciolini (per maggiori informazioni clicca qui).

RISCHI E OPPORTUNITA’: L’attività di fish pedicure è per ora molto poco diffusa in Italia, al contrario di molti altri Paesi dove è ormai pratica consolidata. A mio avviso esiste un buon mercato per questo servizio, anche alla luce del successo che hanno avuto alcuni recenti deal su Groupon offerti da centri estetici specializzati.

Tuttavia, occorre considerare che questa attività porta con sè rischi non trascurabili: infatti, attualmente poco si sa degli agenti patogeni di cui questi pesci possono essere portatori, anche se ad oggi non si sono registrati casi di infezioni, almeno in Italia (in alcuni Stati degli Stati Uniti e del Canada, invece, questa pratica è stata recentemente vietata).

Inoltre, è possibile che in futuro il Legislatore decida di regolamentare questa attività e che gli operatori del settore si vedano costretti ad adeguarsi alla nuova normativa.

Per bilanciare il rischio, forse si potrebbe valutare l’apertura di un centro estetico tradizionale a cui affiancare la fish pedicure come servizio aggiuntivo e distintivo rispetto ai concorrenti.

Se desideri avere maggiori informazioni su come aprire un centro di fish pedicure compila il modulo sottostante:

 

 

 

Annunci